Un Cappuccino per favore

  Giovedì, 27 Settembre 2018 12:05
Vota questo articolo
(2 Voti)
Un cappuccino per favoro Un cappuccino per favoro Magic Moon

Una delle cose che mi piace fare è   recarmi ai caffè , preferiscoi andare in quelli posizionati nella zona del centro ma un po’ nascosti nelle stradine, nelle ore insolite dove trovi tutti i tavolini vuoti e posso scegliere il tavolino che più mi fa simpatia, sedermi ed attendere che ogni sedia dei tavolini attorno venga occupata, scrutando il comportamento dei vari avventori.

 

Resto ad osservare le loro gesta, mentre ordinano cornetto e cappuccino, cercando di analizzare, dal cornetto preso e dal loro tono di voce la loro vita.Li  guardo muoversi e scegliere a loro volta il loro tavolino, presto attenzione al loro abbigliamento e a come fra di loro gesticolano scambiandosi opinioni, e l  impegno che mettono nella scelta della loro  colazione  ed inizio ad immaginare la loro vita oltre quel cappuccino .

Un mamma con i suoi due figli che ordina tre crafen e due succhi di frutta, come a sottolineare una colazione sana per i suoi figli ed ripete ad alta voce  << un succo di frutta>>.

Tre ragazzi di origine nigeriana con la pelle lucida e i capelli ricci vestiti come giocatori da basket ordinano   tre cornetti, mentre il barista li scruta di nascosto per vedere come si muovono dentro la sala.

Una donna prepara un vassoio che con cura porta al tavolo dove ad attenderlo c'è il marito, così mi piace pensare, su una sedia a rotelle che ha preso posto a un tavolo vicino al mio accedendo tra i tavoli con un agile manovra a retro marcia della sua sedia a rotella  evidenziando come la stessa è un tutt' uno  con il suo corpo.

Attento è gentile l' uomo che dietro al banco prepara i cappuccini come se per ognuno dedicasse loro una ricetta speciale

Io sorseggio il mio caffè con la schiuma di latte e lecco la marmellata  di arancie che fuoriesce dal cornetto, e mi sorpendo, restare anche per un solo attimo fermi ad osservare la vita degli altri che scorre aggiunge bagaglio alla mia e mi fa comprendere quanto l’ uomo complicato può essere terribilmente normale e allo stesso tempo terribilmente unico.

Share

Altro in questa categoria: « 24 settembre

Lascia un commento